Facebook

Festival del documentario d’Abruzzo 2013

By in Festival del Documentario | 0 comments

Share On GoogleShare On FacebookShare On Twitter


Logo 5.a edizione – Catalogo edizione 2013 

PREMIO INTERNAZIONALE
EMILIO LOPEZ

Pescara. Proiezione dei lavori ammessi da domenica 3 marzo e sino a sabato 8 giugno 2013,
con serate conclusive presso l’Aurum di Pescara nei giorni di venerdì 7 e sabato 8 giugno 2013.

Pagina Facebook  5.a edizione  
Vi ricordiamo che tutte le informazioni sono reperibili, oltre che nel sito del Festival,


www.abruzzodocfest.org) e sulle nostre pagine Facebook:
Associazione A.C.M.A. Festival del documentario d’Abruzzo: 
Festival del documentario d’Abruzzo-Premio internazionale Emilio Lopez: 


Festival del documentario d’Abruzzo – Premio Internazionale Emilio Lopez: i Vincitori della quinta edizione
(foto a fondo pagina)
Comunicato Stampa
Concorso Abruzzodoc riservato a quelle opere documentaristiche di qualunque durata e terminati dopo il 1° gennaio 2011 girate nel territorio abruzzese e/o realizzate da autori nati o residenti in Abruzzo, cui offrire l’occasione di misurarsi con questo tipo di cinema attraverso tematiche culturali, sociali, etnografiche della regione.
Miglior Documentario Sezione ABRUZZODOC a Parallax Sounds di Augusto Contento (Votato dal pubblico in sala)
– Documentari italiani d’autore PANORAMA ITALIANO riservato ai documentari di nuova realizzazione, di qualunque durata, di creazione e narrativi più interessanti della stagione che siano stati distribuiti nelle sale, abbiano partecipato ad un festival nazionale od internazionale e prodotti dopo il 26 gennaio 2012.


Miglior Documentario Sezione PANORAMA ITALIANO a  Dell’arte della guerra di Silvia Luzi e Luca Bellino (Votato dal pubblico in sala)

– Concorso Internazionale SPERIMENTARIO Nuovi linguaggi del reale: documentari sperimentali, web documentari, nuovi media e innovazioni tecnico artistiche di qualunque durata terminati dopo il 1° gennaio 2011.
Miglior Documentario Sezione internazionale SPERIMENTARIO sul web a Im Kreis, Music for 12 Cellos di Julia Obiols Rovira  e Agnes Padrol Sureda, Portogallo
(Votato dai “naviganti”)


– Concorso Internazionale Tematico VISTI DA VICINO riservato alle opere documentaristiche italiane e internazionali di qualunque durata e terminate dopo il 1°gennaio 2011.
Miglior Documentario Sezione Internazionale VISTI DA VICINO a Falgoosh/ Blames & Flames di Mohammadreza Farzad, Iran


I film del concorso sono stati  giudicati da una Giuria composta da:

– Christian Carmosino, regista e responsabile tecnico del Centro Produzione Audiovisivi dell’Università Roma Tre, coordinatore del Premio Doc/it Professional Award e  direttore artistico de IL MESE DEL DOCUMENTARIO di Roma;

– Paolo Di Vincenzo, giornalista, scrittore e docente universitario;

– Massimo Mancini general manager di Indisciplinarte che gestisce il CAOS centro arti opificio siri a Terni.
MOTIVAZIONE: Nella forma del film-saggio politico, il film ripercorre la rivoluzione iraniana del 1978 costruendo un affascinante ed emozionante incrocio di sguardi tra i volti del cinema e quelli della rivoluzione. Quando i cinema di tutto il paese sono messi a fuoco, non son più i film ad essere oggetto di osservazione, al contrario i film “guardano” la rivoluzione e i registi finalmente per strada nell’impossibile gesto di “fermare il momento”.

Inoltre la Giuria ha deciso di assegnare una MENZIONE SPECIALE  a Torn di Ronit Kerstner, Israele

MOTIVAZIONE: Per la capacità di osservare e cogliere la fragilità di un uomo di fronte alla messa in discussione dalle proprie certezze contro i necessari imperativi della fede.

PREMIO SPECIALE GABRIELLE LUCANTONIO della direzione artistica a Trans Siberian Travel with Montaigne di Emmanuel Plasseraud, Francia

MOTIVAZIONE: “Per la straordinaria qualità  poetica dell’immagine, per l’efficacissimo uso della musica, per l’universalità che riesce a raggiungere in un viaggio tanto singolare”

PREMIO SPECIALE DEL PUBBLICO per le tematiche dell’Immigrazione a Mohamed e il pescatore di Marco Leopardi

Il Festival, uno dei pochissimi in Italia dedicato esclusivamente al genere documentario, si è sviluppato da marzo e giugno 2013 proponendo, suddivisi in quattro Concorsi, oltre 80 lavori di cui una trentina da: Francia, Portogallo, Spagna, Germania, Austria, Belgio, Canada, Israele, Egitto e Iran.
La manifestazione si propone di valorizzare e promuovere la diffusione, la conoscenza e la fruizione del cinema documentario sia italiano che internazionale, offrendo un’occasione per riflettere sulla contemporaneità attraverso una serie di punti di vista differenti che arricchiscano e mettano in discussione il proprio sguardo personale.
Emiliano Dante è il Direttore artistico della quinta edizione del Festival.
Emiliano Dante è nato a L’Aquila il 30 novembre 1974. Insegna Storia dell’Arte Contemporanea presso la facoltà di Lettere dell’Università di Cassino ed è un fotografo e film maker indipendente.
Come cineasta ha prodotto numerosi cortometraggi, tra cui la serie di The Home Sequence Series, il documentario ibrido Into The Blue (2009) e il lungometraggio di finzione Limen (Omission) (2012).
I suoi lavori sono stati presentati in numerosi festival internazionali, sia in Italia che all’estero.
Tra i suoi libri, i saggi Merda d’Artista (2005) e Breve Saggio sulla Storia e sulla Natura degli audiovisivi (2008).


quinta edizione del Festival del documentario d’Abruzzo – Premio Internazionale Emilio Lopez  


I documentari selezionati per i concorsi
PANORAMA ITALIANO documentari italiani d’autore e Concorso AbruzzoDoc saranno proiettati presso la sala Eventi della libreria La Feltrinelli di Pescara. Si inizierà domenica 3 marzo per proseguire nelle domeniche 17 e 24 marzo / 7 e 21 aprile / 5 e 19 maggio e sabato 1 giugno.

I documentari del Concorso Internazionale SPERIMENTARIO saranno visionabili sul web e per votarli è prevista una registrazione.


I documentari del  del Concorso Internazionale Tematico VISTI DA VICINO saranno proiettati nelle serate conclusive di venerdì 7 e sabato 8 giugno 2013 presso l’Aurum di Pescara.


Tutte le informazioni nel sito del Festival su: www.abruzzodocfest.org
e sulla nostra pagina dedicata alla 5a edizione  
Associazione A.C.M.A. Festival del documentario d’Abruzzo: 
Festival del documentario d’Abruzzo-Premio internazionale Emilio Lopez 
cinemaitaliano.info | Festival del Documentario d’Abruzzo


Venerdì 7 e sabato 8 giugno ultime due giornate di proiezioni presso l’AURUM di Pescara – sala Tosti – dei lavori del Concorso Internazionale Tematico VISTI DA VICINO con la partecipazione in sala dei Registi provenienti da Francia, Regno Unito ed Israele che, al termine delle proiezioni incontreranno il pubblico presente in sala.
Sei i film ammessi al concorso provenienti da Iran, Francia, Regno Unito, Spagna, Svizzera ed Israele.


Concorso Internazionale Tematico VISTI DA VICINO
Il tema di questa edizione è: Kρίσις [Crisi, Crisis]         

Proiezioni presso l’AURUM, sala Tosti
venerdì 7 giugno ore 17.30 – 20.30
BLAMES & FLAMES di Mohammadreza Farzad, 28’ Iran
TRANS SIBERIAN TRAVEL WITH MONTAIGNE di Emmanuel Plasseraud, 50’18’’ Francia
CARRYING THE LIGHT di Guy Natanel, 52’ U.K. Sarà presente l’autore
venerdì 7 giugno ore 21.00 – 23.00
KARLA’S ARRIVAL di Koen Suidgeest, 90’ Spagna
sabato 8 giugno ore 16.00 – 20.00
VOLO IN OMBRA di Olmo Cerri, 52’ Svizzera
TORN di Ronit Kerstner, 72’ Israele Sarà presente l’autrice

a seguire, fuori concorso

BALDI FUOCO! CINEMA di Zef Muzhani

sabato 8 giugno dalle ore 21.00

Serata finale con la proclamazione dei vincitori e premiazioni.

Presenta Mila Cantagallo

a seguire, fuori concorso MOHAMED E IL PESCATORE di Marco Leopardi

NOTA

Per problemi di natura personale,  Gian Vittorio Baldi ha comunicato di non poter più partecipare alla proiezione. Ha affidato il suo ricordo di Zef Muzhani ad un testo che il festival avrà cura di stampare e offrire agli spettatori

I film del concorso Panorama italiano saranno giudicati da una Giuria composta da:

– Christian Carmosino, regista e responsabile tecnico del Centro Produzione Audiovisivi dell’Università Roma Tre, coordinatore del Premio Doc/it Professional Award e  direttore artistico de IL MESE DEL DOCUMENTARIO;

– Paolo Di Vincenzo, giornalista, scrittore e docente universitario;

– Massimo Mancini general manager di Indisciplinarte che gestisce il CAOS centro arti opificio siri a Terni.
I PREMI: sono stati realizzati, espressamente per la Manifestazione, dall’artista Paolo De Felice che ha realizzato le quattro A in ottone sintetico, montate su legno e dipinte a mano. Piccole sculture di grande forza e intensità espressiva.

Saranno premiati:

Selezionati

– Concorso Abruzzodoc
riservato a quelle opere documentaristiche di qualunque durata e terminati dopo il 1° gennaio 2011 girate nel territorio abruzzese e/o realizzate da autori nati o residenti in Abruzzo cui offrire l’occasione di misurarsi con questo tipo di cinema attraverso tematiche culturali, sociali, etnografiche della regione.

IL BATTITO SOLITARIO – LONELY BEATING SOUL di Guido D’Alessandro, 2010, 19’16’’

GENERAZIONI A CONFRONTO di Iaia Fioretti,
2012, 19’50’’

Parallax Sounds di Augusto Contento, 2012, 90′

PESCASSEROLI. STORIE DI UOMINI, STORIE DI NATURA di Michele Imperio, 2012, 45′

– Documentari italiani d’autore
PANORAMA ITALIANO riservato ai documentari di nuova realizzazione, di qualunque durata, di creazione e narrativi più interessanti della stagione che siano stati distribuiti nelle sale, abbiano partecipato ad un festival nazionale od internazionale e prodotti dopo il 26 gennaio 2012

DELL’ARTE DELLA GUERRA di Silvia Luzi e Luca Bellino, 2012, 85’
ZERO A ZERO di Paolo Geremei, 2012, 63’

ZAVORRA di Vincenzo MIneo, 2012, 49’

LORO DENTRO di Cristina Oddone, 2012, 42’

ALL’OMBRA DELLA CROCE di Alessandro Pugno, 2013, 73’

NADEA E SVETA di Maura Delpero, 2012, 62’

MOHAMED E IL PESCATORE di Marco Leopardi, 2012, 52’

SORELLA GRETA E FAMIGLIA di Jacopo Tomassini e Elisa Amoruso, 2012

Selezionati Concorsi Internazionali

– Concorso Internazionale SPERIMENTARIO
http://www.vote.abruzzodocfest.org/  Nuovi linguaggi del reale: documentari sperimentali, web documentari, nuovi media e innovazioni tecnico artistiche di qualunque durata terminati dopo il 1° gennaio 2011

IM KREIS, MUSIC FOR 12 CELLOS by  Julia Obiols Rovira e Agnes Padrol Sureda, 2012, Spagna

SHAPES RECORDING by Giuliana Fantoni, 2013, Italia

MONNO MONNEZZA by Silvia De Gennaro,2012, Italia

MIRAMEN by Khristine Gillard, Marco Rebuttini, 2011, Belgio

CE QUE PEUT LE LION by Olivier Pagani, 2011, Belgio

– Concorso Internazionale Tematico VISTI DA VICINO
riservato alle opere documentaristiche italiane e internazionali di qualunque durata e terminate dopo il 1°gennaio 2011.

Il tema di questa edizione è:
Kρίσις [Crisi, Crisis]  

BLAMES & FLAMES di Mohammadreza Farzad, 28’ Iran

TRANS SIBERIAN TRAVEL WITH MONTAIGNE di Emmanuel Plasseraud, 50’18’’ Fancia

CARRYING THE LIGHT  di Guy Natanel, 52’ U.K.

KARLA’S ARRIVAL di Koen Suidgeest, 90’ Spagna

VOLO IN OMBRA di Olmo Cerri, 52’ Svizzera

TORN di Ronit Kerstner, 72’ Israele

fuori concorso BALDI FUOCO! CINEMA di Zef Muzhani. Interverrà Gian Vittorio Baldi

fuori concorso MOHAMED E IL PESCATORE di Marco Leopardi


quinta edizione del Festival del documentario d’Abruzzo – Premio Internazionale Emilio Lopez  


Selezionati
Concorso AbruzzoDoc
locandina 
Proiezioni: presso
la sala eventi della libreria la Feltrinelli di Pescara  via Milano, angolo via Trento


marzo
domenica 03 marzo ore 17.30

IL BATTITO SOLITARIO – LONELY BEATING SOUL di Guido D’ALESSANDRO

Battito solitario è uno sguardo silenzioso su alcuni momenti quotidiani della vita di Marco,  spesso fatti di piccoli gesti compiuti con una naturale ritualità in ambiente domestico e urbano, altre volte vissuti in intimo contatto con la natura.
scheda

a seguire:

GENERAZIONI A CONFRONTO di Iaia FIORETTI

Adolescenti e anziani a confronto sul tema del tempo: tempo del lavoro e tempo libero, tempo futuro e tempo già speso.
scheda
Al termine: incontro con gli autori
domenica 17 marzo ore 17.30    

Parallax Sounds di Augusto CONTENTO
Parallax Sounds esplora le intime connessioni tra musica e paesaggio urbano a Chicago, attraverso un’intervista con musicisti che hanno contribuito a forgiare la vibrante scena musicale della Chicago underground negli anni ’90, come Steve Albini, Ken Vandermark, Ian Williams, David Grubbs, Damon Locks.   scheda
Al termine: incontro il musicista, produttore, sound designer pescarese Andrea Gabriele
domenica 24 marzo ore 17.30    

PESCASSEROLI. STORIE DI UOMINI, STORIE DI NATURA di Michele IMPERIO
Esistono professioni che sembrano immobilizzate in un altro tempo, perché sono lontane dal concetto di orario e luogo di lavoro. I boscaioli e i mulattieri vivono in questa dimensione personale che si incontra con i tempi naturali delle stagioni.   scheda
Al termine: dibattito

Concorso PANORAMA ITALIANO

Proiezioni: presso
la sala eventi della libreria la Feltrinelli di Pescara  via Milano, angolo via Trento


aprile

domenica 07 aprile
ore 17,30    

Dell’arte della guerra
di Luca Bellino e Silvia Luzi
Milano, agosto 2009. Quattro operai salgono su un carroponte a 20 metri di altezza all’interno del capannone della INNSE, la storica INNOCENTI di Via Rubattino, l’ultima fabbrica ancora attiva all’interno del Comune di Milano. Vogliono fermare lo smantellamento dei macchinari e impedire la chiusura della fabbrica. Il capannone viene circondato da centinaia di poliziotti e in poche ore arrivano sostenitori da tutta Italia. I quattro operai restano per otto giorni e sette notti a più di 40 gradi sospesi in uno spazio di pochissimi metri quadri.

Dell’arte della guerra è stato selezionato per il concorso ufficiale del Festival Internazionale del Film di Roma 2012, vincendo il premio del pubblico Biblioteche di Roma come migliore documentario di narrazione.
scheda

Al termine: incontro con gli autori

domenica 21 aprile
ore 17,30   
Zero a zero di Paolo Geremei
Andrea, Daniele e Marco sono nati nel 1977. Hanno giocato nella AS Roma Calcio. Hanno vinto coppe e campionati in Italia e in Europa, i loro compagni di squadra si chiamavano Totti e Buffon. Ma la vita li ha messi di fronte a delle prove che a diciassette anni non tutti sono capaci di superare. Attraverso interviste, filmati di repertorio e pedinamenti nelle loro realtà quotidiane, vengono raccontate tre storie di vita fatte di gioie, paure e speranze. Zero a zero cerca anche di capire cosa ci vuole per raggiungere i traguardi che ciascuno si prefigge. È possibile che il successo sia una questione di tempi giusti? Quanto conta la fortuna e quanto il carattere?   scheda

Al termine: incontro con l’autore


maggio

domenica 05 maggio
ore 17,30    

Loro dentro
di Cristina Oddone
Una decina di ragazzi tra i 20 e i 30 anni, italiani e stranieri, ci raccontano la vita dentro il Carcere di Marassi, l’istituto penale più grande della Liguria: 850 persone in una struttura che può ospitarne poco più di 400.
Nei mesi in cui abbiamo realizzato questo laboratorio video (febbraio – giugno 2011), abbiamo girato insieme a loro nei luoghi del carcere: la sala colloqui, l’aria, il campo, le cucine, i corridoi delle sezioni. Mostrando i loro corpi segnati dal dolore e marchiati dall’esperienza della detenzione — ultimo spazio espressivo e di denuncia — prende forma davanti a noi il racconto delle loro storie di vita, biografie spesso segnate dalla migrazione, dell’emarginazione sociale, della tossicodipendenza.
Il carcere diventa un orizzonte di possibilità facilmente raggiungibile, riproponendo gli stessi meccanismi di separazione e confinamento che esistono anche fuori: le distinzioni tra italiani e stranieri, la stratificazione per classe. La quotidianità oscilla tra le domandine, l’attesa di un colloquio, la speranza di ottenere le pene alternative. Nonostante ciò oltre i muri resistono la solidarietà, i legami, gli affetti. La vita continua anche dentro una cella sovraffollata.
Menzione Speciale al DOC UNDER 30 di Bologna del 2012.
scheda

Al termine: dibattito con esperti

domenica 19 maggio ore 17,30    

Zavorra
di Vincenzo Mineo
Spesso le persone anziane vivono in isolamento, ai margini di una condizione sociale e affettiva, e gli ospizi sono un grande aiuto in questo senso, perché offrono loro sostegno e cure, la possibilità di avere compagnia e conforto. L’idea del documentario è quella di dare voce agli anziani che vivono in un centro che li cura e li ospita. “Dare voce” non solo nel senso di sentirne le parole, le testimonianze e i ricordi, ma anche vederli semplicemente nel silenzio di questo momento della loro esistenza, fatta anche di malattia, solitudine, preghiera, abitudine a vivere i giorni spesso oramai sempre uguali a loro stessi.

Il documentario ha vinto
il Miglior Film Sezione “Human Rights Doc” al V Festival del Cinema dei Diritti Umani di Napoli / Rassegna Nazionale.   scheda
Al termine: incontro con l’autore


giugno

Sabato 01 giugno ore 18.00    

All’ombra della croce
di Alessandro Pugno

Al collegio monastico del Valle de los Caidos sta per iniziare l’anno scolastico. Attraverso gli occhi dei bambini del coro che vivono e studiano lì ci introdurremo nella singolare quotidianità di questa scuola cattolica inserita all’interno del monumento dedicato ai caduti della Guerra Civile spagnola su cui si innalza la croce più alta del mondo, simbolo di un conflitto tra Stato e Chiesa ancora attuale.
scheda

Al termine: dibattito
Concorso AbruzzoDoc

Proiezioni:
presso Circolo Pickwick via Piave 37/a Lanciano (Ch) info 0872 49 649

Mercoledì 3 aprile
ore 21.30 e Domenica 7 aprile ore 19.00
PARALLAX SOUNDS di Augusto CONTENTO
Mercoledì 10 aprile
ore 21.30 e Domenica 14 aprile ore 19.00
NADEA E SVETA di Maura DELPERO

Mercoledì 17 aprile ore 21.30 e Domenica 21 aprile ore 19.00
MOHAMED E IL PESCATORE di Marco LEOPARDI
Mercoledì 24 aprile ore 21.30 e Domenica 28 aprile ore 19.00
SORELLA GRETA E FAMIGLIA di Jacopo TOMASSINI e Elisa AMORUSO

Concorso Internazionale Tematico VISTI DA VICINO

Il tema di questa edizione è: Kρίσις [Crisi, Crisis]

Proiezioni presso l’AURUM, sala Tosti

venerdì 7 giugno

ore 17.30 – 20.30

BLAMES & FLAMES di Mohammadreza Farzad, 28’ Iran

TRANS SIBERIAN TRAVEL WITH MONTAIGNE di Emmanuel Plasseraud, 50’18’’ Fancia

CARRYING THE LIGHT di Guy Natanel, 52’ U.K.

Saranno presenti gli autori

ore 21.00 – 23.00

KARLA’S ARRIVAL di Koen Suidgeest, 90’ Spagna

sabato 8 giugno

ore 16.00 – 20.00

VOLO IN OMBRA di Olmo Cerri, 52’ Svizzera

TORN di Ronit Kerstner, 72’ Israele Sarà presente l’autrice

fuori concorso

BALDI FUOCO! CINEMA di Zef Muzhani Interverrà Gian Vittorio Baldi

ore 21.00

PREMIAZIONI

fuori concorso

A seguire FILOSOFIA 80 di Zef Muzhani



Ad Aprile a Lanciano il mercoledì e la domenica proiezioni presso il Circolo Pickwick via Piave 37/a dei lavori ammessi alla quinta edizione del Festival del documentario d’Abruzzo – Premio Internazionale Emilio Lopez

Grazie alla collaborazione tra il Circolo Pickwick di Lanciano e il Festival del Documentario d’Abruzzo-Premio Internazionale Emilio Lopez, per tutto il mese di Aprile, il mercoledì e la domenica sarà possibile assistere alla proiezione dei documentari in concorso.

Le proiezioni si svolgeranno presso il Circolo Pickwick di Lanciano in Via Piave 37/a.

L’INGRESSO E’ GRATUITO

e coloro che parteciperanno alla proiezione potranno votare, come giuria popolare, i documentari.

Verranno proiettati :


Circolo Pickwick via Piave 37/a Lanciano (Ch) info 0872 49 649

Le proiezioni a Pescara, presso la libreria la Feltrinelli, si svolgeranno il 7 e 21 aprile / 5 e 19 maggio e sabato 1 giugno

E’ scaduto lo scorso sabato 26 gennaio il termine per l’iscrizione alla quinta edizione del Festival del documentario d’Abruzzo – Premio Internazionale Emilio Lopez, organizzato dall’A.C.M.A. Associazione Cinematografica Multimediale Abruzzese.

Il Festival, uno dei pochissimi in Italia dedicato esclusivamente al genere documentario, si svolgerà a Pescara nel periodo compreso tra marzo e giugno 2013.

La manifestazione si propone di valorizzare e promuovere la diffusione, la conoscenza e la fruizione del cinema documentario sia italiano che internazionale, offrendo un’occasione per riflettere sulla contemporaneità attraverso una serie di punti di vista differenti che arricchiscano e mettano in discussione il proprio sguardo personale.

Sono stati inviati oltre 80 lavori di cui una trentina da: Francia, Portogallo, Spagna, Germania, Austria, Belgio, Canada, Israele, Egitto e Iran.
Una commissione di selezione presieduta dal Direttore Artistico Emiliano Dante è al lavoro per esaminare tutti i documentari arrivati.
I documentari selezionati per i concorsi PANORAMA ITALIANO documentari italiani d’autore e Concorso AbruzzoDoc saranno proiettati presso la sala Eventi della libreria La Feltrinelli di Pescara.

Si inizierà domenica 3 marzo per proseguire nelle domeniche 17 – 24 marzo / 7 – 21 aprile / 5 – 19 maggio e sabato 1 giugno.
I documentari del Concorso Internazionale SPERIMENTARIO saranno visibili sul web alla pagina http://www.vote.abruzzodocfest.org/ e potranno essere votati previa registrazione.
I documentari del Concorso Internazionale Tematico VISTI DA VICINO saranno proiettati nelle serate conclusive di venerdì 7 e sabato 8 giugno 2013 presso l’Aurum di Pescara.

Le giurie per PANORAMA ITALIANO e AbruzzoDoc saranno composte dal pubblico presente e da scuole di cinema presenti sul territorio.

Il Concorso Internazionale SPERIMENTARIO sarà votato online.

Una giuria di esperti valuterà i lavori ammessi al Concorso Internazionale Tematico VISTI DA VICINO.

Emiliano Dante è il Direttore artistico della quinta edizione del Festival.

Emiliano Dante è nato a L’Aquila il 30 novembre 1974. Insegna Storia dell’Arte Contemporanea presso la facoltà di Lettere dell’Università di Cassino ed è un fotografo e film maker indipendente.
Come cineasta ha prodotto numerosi cortometraggi, tra cui la serie di The Home Sequence Series, il documentario ibrido Into The Blue (2009) e il lungometraggio di finzione Limen (Omission) (2012).

I suoi lavori sono stati presentati in numerosi festival internazionali, sia in Italia che all’estero.
Tra i suoi libri, i saggi Merda d’Artista (2005) e Breve Saggio sulla Storia e sulla Natura degli audiovisivi (2008).

Tutte le notizie sono riportate sul sito ufficiale del Festival www.abruzzodocfest.org e su quello dell’ACMA www.webacma.it

E’ stato pubblicato sul sito ufficiale del Festival www.abruzzodocfest.org e su quello dell’ACMA www.webacma.it, il bando di partecipazione per il Festival del documentario d’Abruzzo – Premio Internazionale Emilio Lopez, organizzato dall’A.C.M.A. (Associazione Cinematografica Multimediale Abruzzese), giunto alla sua quinta edizione e  che si svolgerà da marzo a giugno 2013 a Pescara con serate conclusive presso l’Aurum nei giorni di venerdì 7 e sabato 8 giugno 2013.

I lavori devono essere inviati entro sabato 26 gennaio 2013. (farà fede il timbro postale)


Il Festival è uno dei pochissimi in Italia dedicato esclusivamente al genere documentario.

La manifestazione si propone di valorizzare e promuovere la diffusione, la conoscenza e la fruizione del cinema documentario sia italiano che internazionale, offrendo un’occasione per riflettere sulla contemporaneità attraverso una serie di punti di vista differenti che arricchiscano e mettano in discussione il proprio sguardo personale.
Il Festival si articola nelle seguenti sezioni: concorso internazionale sperimentario, concorso internazionale per documentari tematici, concorso per documentari italiani d’autore, concorso abruzzodoc.

A – Concorso Internazionale SPERIMENTARIO
Nuovi linguaggi del reale:  documentari sperimentali,  web documentari, nuovi media e innovazioni tecnico artistiche di qualunque durata terminati dopo il 1° gennaio 2011.

B – Concorso Internazionale Tematico VISTI DA VICINO

riservato alle opere documentaristiche italiane e internazionali di qualunque durata e terminate dopo il 1°gennaio 2011.

Il tema di questa edizione è:
Kρίσις [Crisi, Crisis]

Un’opportunità per tornare al confronto reciproco, un’occasione di risoluzione e trasformazione di se stessi e forse di società intere.

“La crisi può essere una grande benedizione per le persone e le nazioni, perché la crisi porta progressi.
La creatività nasce dall’angoscia come il giorno nasce dalla notte oscura.

E’ nella crisi che sorge l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie.

Chi supera la crisi supera se stesso…”   (Albert Einstein)

C – Documentari italiani d’autore PANORAMA ITALIANO

riservato ai documentari di nuova realizzazione, di qualunque durata, di creazione e narrativi più interessanti della stagione che siano stati distribuiti nelle sale, abbiano partecipato ad un festival nazionale od internazionale e prodotti dopo il 26 gennaio 2012.

D – Concorso Abruzzodoc

riservato a quelle opere documentaristiche di qualunque durata e terminati dopo il 1° gennaio 2011 girate nel territorio abruzzese e/o realizzate da autori nati o residenti in Abruzzo cui offrire l’occasione di misurarsi con questo tipo di cinema attraverso tematiche culturali, sociali, etnografiche della regione.
Tutte le informazioni nel sito del Festival www.abruzzodocfest.org

ospitiamo, comunque, anche in questa pagina

Se hai tempo per accrescere la tua cultura
se hai passione per il Cinema documentario
puoi collaborare come volontario/a con il Festival


La complessa macchina organizzativa ha bisogno di nuove risorse e di nuove energie che affianchino i pochi responsabili che reggono attualmente la realtà del Festival. Cerchiamo Volontari desiderosi di acquisire le conoscenze per poter apprezzare e organizzare un evento culturale a 360 gradi.

OGGI HAI TEMPO E PASSIONE DA REGALARE ?

DOMANI POTRESTI AVERE ESPERIENZA DA VENDERE

Come partecipare:

tutti gli interessati possono spedire via e-mail un curriculum vitae o una breve lettera di presentazione ala mail:
segreteria@ festivaldeldocumentariodabruzzo.it


Emilio LOPEZ è nato a Roma il 23 agosto 1945 ed è scomparso nell’Aprile 2006.

Ha lavorato come montatore di numerosi documentari tra i quali:

12 Documentari “Yes Australia” – regia Gianfranco Bernabei
“Il respiro della valle” – regia Roberto Serrai ed i documentari “ Le fiabe del legno e della pietra” – regia Alfredo Franco

Per  RAI UNO, con la regia di Gianfranco Bernabei:

Documentari della serie “Capitan Cook” e documentari della serie “Acquario fantastico”

Per la TV Svizzera Italiana

Documentari della serie “Mar rosso” con Enzo Maiorca e 12 puntate della serie “Quinto Continente” di Gianfranco Bernabei; documentario “Storia del Cinema Italiano” di Carlo Lizzani

Ha realizzato alcuni documentari tra i quali:

“La Foresta Sacra” realizzato da Adriano Mazzi con la regia di Alfredo Franco ed Emilio Lopez, 2000; “Lungo il corso del Pescara”, 2005; “Dalla Maiella all’Adriatico”, 2005 e “Le sorgenti del Pescara”, 2005.


La “forma documentario” nella sua semplice complessità si pone come racconto/ testimonianza delle forze che animano le culture del mondo contemporaneo, come mezzo di riflessione e di approfondimento della realtà. A partire dall’ osservazione del reale, il documentario ha spesso la capacità di reinventare e trasfigurare in modo narrativo per essere non solo réportage o mera registrazione di dati oggettivi, ma ricostruzione della realtà attraverso uno sguardo personale che non esclude il ricorso all’ibridazione dei generi.
Il documentario rappresenta quella parte del cinema che trova nell’analisi e nella lettura della realtà il senso primo dell’esistenza, un cinema che come ben sappiamo nel nostro paese è in gran parte ignorato. Riconoscimenti e soprattutto distribuzione delle opere realizzate nel corso del tempo sono assolutamente sacrificati ed è proprio da questo punto che si vuole partire con il promuovere e realizzare un Festival, uno dei pochissimi in Italia e unico nella nostra regione, dedicato esclusivamente al genere documentario. Un Festival che dia spazio adeguato, avvicini ed educhi il pubblico a questa forma di linguaggio cinematografico offrendo anche l’opportunità di conoscere quanto accade in casa e nel resto del mondo.

Il nostro progetto parte da una precisa volontà d’individuare un punto che convogli ed accomuni attraverso l’opportunità di osservare ed indagare le realtà in maniera diretta, volto a valorizzare le attività documentaristiche e nel contempo ad offrire l’occasione ad autori e registi di misurarsi con opere capaci di documentare, indagare, interpretare la cultura, le sensibilità, le emozioni, le diversità e le tradizioni di un paese.
Il Festival si propone di valorizzare e promuovere la diffusione, la conoscenza e la fruizione del cinema documentario sia italiano che internazionale, si vuole offrire un’occasione per ragionare sulla contemporaneità attraverso una serie di punti di vista differenti che arricchiscano e mettano in discussione il nostro sguardo.
Oltre al concorso nazionale ed internazionale, il festival accoglierà anche la rassegna di documentari che sono stati girati in Abruzzo e hanno tratto ispirazione dalla natura, dal dialetto e dalla cultura di questo territorio o anche opera di registi nati nella nostra regione o ivi residenti.


Il Festival è ideato ed organizzato dall’ACMA – Associazione Cinematografica Multimediale Abruzzese – www.webacma.it che da qualche anno custodiva questo progetto. Oggi grazie alla collaborazione ed al sostegno di molti è stata possibile la sua realizzazione.

in collaborazione con:
con il contributo di:
il Festival aderisce a:

e con il patrocinio di:

Presidenza del Consiglio Regionale
Università
degli studi G. d’Annunzio

media partner:

Associazione Festival Italiani di Cinema





 

I PREMI consegnati nella quinta edizione sono stati realizzati, espressamente dall’artista Paolo DE FELICE che ha realizzato le quattro A in ottone sintetico, montate su legno e dipinte a mano.
Piccole sculture di grande forza e intensità espressiva.

Dopo averlo fatto privatamente, l’Associazione ACMA e tutta la Organizzazione del Festival desidera ringraziare l’artista che ci ha consentito – con la sua creatività ed originalità – di poter consegnare, ai premiati, un’opera che sicuramente resterà “impressa”.
Grazie di nuovo a Paolo DE FELICE.
Foto di Guido RAMINI



FILMMAKER DOC

workshop di “Fotografia e ripresa video” nell’ambito del documentario a Pescara  

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *